Seguimi su: Facebook You Tube Instagram
Studio Duranti

.
   Benvenuti
.
· Home
· Fabrizio Duranti
· I nostri Studi
· Contatti
· Call Center
.
   Libri
.
· I miei libri
· Libri consigliati
.
   Radio
.
· Radio DJ
· Radio DJ - podcast demo
.
   Televisione
.
· Televisione
· TV RaiUno
.
   Visita Estetica
.
· La mia filosofia
· Visita estetica
· Curriculum specifico
· Pagamento online
· Video
.
   Visita per VIGOR DIET
.
· PER CHI
· PER CHI NON
· LETTERA INFORMATIVA
· Informazioni
· Istruzioni
· Materiale prima visita
· Pagamento online
· Lettera per il Medico di Base
· Domande frequenti
· Livello di sintonia
· Video
.
   VIGOR DIET
.
· Esami VIGOR DIET
.
   Testimonianze precedenti
.
· Storie - anteprima
· Storie - lista completa
.
   Come mangiare
.
· Il giusto modo di mangiare

.
   Servizio
.
· Condizioni d'uso
· Politica sulla privacy
.
.
Testimonianze
storie fabrizio duranti

La storia di Federico

Ho ventisette anni, e da diversi anni pratico con passione mountain bike a livello agonistico. Essendo un atleta, ritengo importante prendermi cura del mio corpo per rendere al massimo. All’inizio del 2008, nonostante le soddisfazioni che mi dava il mio sport, ho incominciato a soffrire di problemi di origine intestinale – gonfiori addominali, transito irregolare, stitichezza, gonfiore alle gambe eccetera –, che via via peggioravano.

Decisi di mettermi a dieta, calai di peso, ottenni anche dei successi (vinsi due corse), ma i miei problemi non migliorarono affatto; mi sentivo come ingolfato. Ne parlai con parenti e amici, cercai in rete una soluzione fai da te, e decisi di assumere dei lassativi. All’inizio funzionarono, ma poi mi resi conto che non era quella la soluzione, perché se non li prendevo la situazione rimaneva immutata. Andò avanti così per tutto l’anno.

Cambiai squadra (in meglio, ovviamente), e feci notevoli salti di qualità a livello atletico, grazie soltanto alla mia forza di volontà che mi spingeva ad andare avanti nonostante il malessere che mi affliggeva, ma non ne potevo davvero più. Dovevo risolvere il problema. Ne parlai con il mio preparatore e amico personale Paolo Alberati, il quale mi consigliò di rivolgermi al dottor Duranti.

Quando andai nel suo studio in novembre, munito degli esami clinici che mi aveva fatto fare, gli spiegai la mia situazione. Mi disse che avevo l’intestino bloccato. Grazie tante!, pensai. Lo sapevo anch’io. Ma lui mi prospettò una possibile via d’uscita. Mi prescrisse di seguire per una settimana una dieta macrobiotica e di vedere come andava. Poi passai in un altro studio dove c’era una dottoressa che mi fece fare delle respirazioni collegato a un computer; vedendo il grafico constatò che la situazione era piuttosto critica, soprattutto a causa dello stress accumulato in quegli anni.

Tornato a casa, iniziai subito la cura del dottor Duranti, che prevedeva un’alimentazione a base di riso integrale condito con gomasio da completare con dei micronutrienti. Nient’altro. Era un bel sacrificio, ma io ero abituato a farne anche di più grandi, pur di risolvere il mio problema, e speravo che almeno questa fosse la volta buona.

Mi sentii subito meglio, con tanta più energia a casa, al lavoro e in bici, però la stitichezza era sempre lì. Chiamai il dottore per chiedergli se potevo prendere il mio solito lassativo, e lui mi rispose di sì, però di continuare con il regime macrobiotico, se me la sentivo. Prima o poi avrei visto i risultati. Ho continuato per un’altra settimana: ancora niente. Scoraggiato, ho chiamato il dottore. Che mi ha detto che se me la sentivo e non rilevavo particolari problemi potevo continuare per qualche altro giorno. Dopo un’altra settimana, non vedendo nessun risultato, cominciavo a meditare di mollare tutto, ma poi mi sono detto: Ancora un’altra settimana.

Be’, a un certo punto fu come se il mio intestino si sbloccasse. Risentii lo stimolo ad andare in bagno. Erano quasi due anni che non provavo questa precisa sensazione. Contentissimo, telefonai al dottore, che mi disse di continuare un altro paio di settimane per stabilizzare il metabolismo, dopodiché mi mise a dieta con la Zona per perdere il peso che avevo accumulato a causa della stitichezza.

Be’, che devo dire? Quando non mi alleno seguo la dieta Zona, quando mi alleno la dissociata e la macrobiotica nei due giorni prima della gara, e non ho più il mio fastidioso problema. In bici adesso sono molto competitivo perché devo pensare solo a correre. Ho raggiunto il peso forma di cinquantanove chili, in salita volo... ma soprattutto sono una persona che sta bene.

(Da “Per sempre giovani” ed. Sperling & Kupfer)



.
Abbiamo avuto 3206370 pagine visitate da 06.2004
Il sito è stato sviluppato con PostNuke, un sistema di gestione portali web scritto in PHP con supporto MySql.
Tutti i diritti dei loghi e dei marchi presenti in questo sito sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono responsabilità dei redattori.
Tutti gli altri contenuti sono di proprietà di Studio Duranti ® 2004-2017.
P.Iva: 01895600540 - C.F.: DRNFRZ62D12G478X
IBAN: IT11D0604558240000005005086